Archive for the ‘Blooming news’ Category

h1

Miuccia Prada alive’n’kicking nella lotta contro il ferro da stiro

25 settembre, 2008

Grazie a Miuccia Prada (e alla sua collezione Primavera/Estate 2009) tirare fuori i vestiti dalla lavatrice e indossarli senza passare dal ferro da stiro non si chiamerà più “non aver voglia di stirare i vestiti”. Si chiamerà “essere concettuali“.

Scusateci. Al di là di ogni battuta scontata: questa donna è un genio.

Annunci
h1

Punti di vista: Tiananmen

22 settembre, 2008

Risultati per la chiave di ricerca “Tiananmen” su Google Immagini USA.

Risultati per la chiave di ricerca “Tiananmen” su Google Immagini CINA.

h1

Dice che Marge Simson muore

22 settembre, 2008

Dice che Marge Simpson morirà nell’ultima puntata della ventesima stagione. Maggiori informazioni a questo LINK>>

Siamo tutti molto tristi. Mmmmmmhhhhhh…

h1

Pam, fuori dal club delle prime mogli

15 settembre, 2008

Ci sono delle coppie riconosciute, globalmente, con la classica formula “finché morti non ci separi”.

Al club, da pochi mesi, sono entrate a far parte anche Ellen De Generes e Portia Rossi (sposate lo scorso agosto). Questo, in linea di massima, cosa comporta?

Ad esempio di non cedere alle tentazioni, specie se a proporle è tale Pamela Anderson. Rovina Famiglie.

h1

Contro il caro libri, una petizione

12 settembre, 2008

Occuparci della riforma scolastica dal Ministro Gelmini, non è certo affar nostro. Di fatto, oltre al tormentone “gli insegnanti guadagnano troppo poco”, già si risente quello relativo ai libri. Troppi cari.

Tale Alessandro Ronchi ha lanciato una petizione a tal proposito, proponendo al governo un investimento sulle licenze FDL.

Per partecipare alla petizione, clicca qui.

h1

Bill Gates contro Google

9 settembre, 2008

Non è detto che il raggiungimento dello status “pensionato” coincida con lo spegnimento delle attività lavorative. A volte si ipotizza anche uno standby, in attesa di ritornare. Come SuperMan. Contro un gigante. Come Google, ad esempio.

h1

Beppe Grillo paladino dei blogger malesi

2 settembre, 2008

Quando un giornalista non può essere più considerato libero? Secondo Corrado Formigli si verifica questa situazione nel momento in cui il professionista in questione frena autonomamente la ricerca delle notizie. Inutile, secondo il noto collaboratore di Santoro, dare la colpa ad un editore.

Vero è che non sempre si può godere del privilegio dell’autocensura. Capita, come già si disquisiva giorni fa qui, che il silenzio venga imposto. Come è successo a Raja Petra Karamudin, blogger malese a cui è stato proibito di scrivere dopo aver condizionato (secondo Beppe Grillo, che dal suo blog ne da notizia) l’opinione pubblica.

Quanto successo a Raja è evidentemente grave. Forse, tanto quanto, pensare che la rete possa influire sulla coscienza delle persone. Che sia un politico o un comico a dirlo, poco conta.